Nearmap che documenta il recupero dopo gli incendi boschivi e le inondazioni in tutta l’Australia

chrome-fq1l66pzcb.png

Immagine: Nearmap

A settembre dello scorso anno, la società australiana di immagini aeree Nearmap ha avviato un progetto per acquisire filmati di aree del paese soggette a incendi boschivi.

All’inizio, Nearmap aveva catturato la Queensland Sunshine Coast e la regione Scenic Rim. Il progetto era sulla buona strada, con catture in tutto lo stato, così come nel New South Wales, Victoria e South Australia, quando sono scoppiati gli incendi boschivi estivi del 2019-2020.

L’Australia è stata devastata dagli incendi che hanno bruciato oltre 17 milioni di ettari di terreno, rivendicando oltre 3.000 proprietà. Sono state uccise anche 33 persone.

Presentando il progetto come parte dell’evento virtuale per i clienti Navig8 di Nearmap giovedì, il direttore delle operazioni di rilevamento dell’ANZ di Nearmap, M’Shenda Turner, ha discusso del progetto che ha visto l’azienda spostare l’attenzione sull’acquisizione post-incendio boschivo.

Il programma è durato sei mesi e ha aggiunto oltre 15.000 chilometri quadrati alla copertura standard di Nearmap.

Riconoscendo la continua sofferenza delle persone colpite dagli incendi boschivi, Turner ha affermato che il focus del progetto era sulle aree con la maggior parte delle perdite di proprietà o infrastrutture.

Ha detto che tali sondaggi sono difficili da pianificare, difficili da organizzare e possono essere molto difficili da catturare.

“Il ritmo e l’ampiezza della stagione hanno richiesto una pianificazione e una riprogrammazione continue, le informazioni immediate a volte erano piuttosto scarse e ho utilizzato i siti Web delle brigate statali pertinenti e i resoconti dei media per guidare la mia pianificazione e le nostre mappe di volo”, ha spiegato.

Nearmap ha collaborato con agenzie no-profit di risposta ai disastri come Disaster Relief Australia (DRA). Turner ha affermato che le immagini di Nearmap hanno aiutato i team di mappatura e ricognizione del DRA che raccolgono informazioni sulla posizione prima di schierare volontari a terra.

La DRA ha anche fornito ai team del governo locale e all’Australian Defence Force informazioni su quali proprietà sono state danneggiate per aiutare a dare la priorità al controllo del benessere delle persone e ai soccorsi per i residenti, ha affermato.

Ulteriori casi d’uso, ha spiegato Turner, riguardano il consiglio locale o le forze dell’ordine che possono utilizzare i filmati Nearmap per vedere quali strade dovrebbero rimanere chiuse, che è uno di questi esempi.

“Oltre all’incidente iniziale, puoi determinare se ci sono alberi minacciosi che devono cadere prima che la strada possa riaprirsi o se ci sono pali dell’elettricità o altre infrastrutture essenziali che sono state colpite”, ha affermato.

“Con queste informazioni, i tour di sicurezza possono essere pianificati facilmente e rapidamente in modo che il traffico locale almeno possa ricominciare a muoversi”.

Le agenzie ambientali possono anche verificare, ad esempio, se ci sono zone umide o bacini idrografici minacciati a causa di deflussi tossici o detriti, in modo da poter organizzare piani di contenimento. Anche l’analisi dei dati può aiutare a ripulire gli sforzi.

Gli assicuratori possono anche utilizzare le immagini durante la gestione dei sinistri.

“Non sono solo le agenzie governative e le imprese private che traggono grande valore da queste catture dalle fasi iniziali fino al completo recupero”, ha detto, mostrando le catture di Mallacoota nel Victoria.

“Dopo anni di siccità, il colore marrone era il mio compagno costante e poi ci sono stati circa cinque mesi di nient’altro che immagini nere e bruciate”, ha ricordato. “Poi, settimane di violenti temporali a febbraio.”

Dopo questo, ha detto che era la prima volta che vedeva paddock verdi da molto tempo.

“Abbiamo iniziato a vedere i primi chiazze di ricrescita in alcune boscaglie”, ha detto Turner. “Non fraintendetemi, questa zona ha subito molti danni, ma con un po’ di pioggia e un po’ di tempo, i paddock bruciati erano davvero tornati con una vendetta. Ci sono stati segnali positivi di vita e di ripresa”.

chrome-grk5jztq8u.png

Immagine: Nearmap

Aggiornato alle 10:15 AEST, 11 agosto 2020: Errore corretto modificando Disaster Recovery Australia in Disaster Relief Australia.

COPERTURA CORRELATA

  • Data science vs disinformazione sui social media: il caso del cambiamento climatico e degli incendi boschivi australiani
  • Bot e troll di Twitter promuovono teorie del complotto sugli incendi boschivi australiani
  • Bushfire Recovery Victoria attinge ai dati per aiutare le comunità colpite dagli incendi boschivi
  • L’Internet delle cose selvagge: la tecnologia e la battaglia contro la perdita di biodiversità e il cambiamento climatico (TechRepublic)

Leave a Reply