Facebook trasferirà l’accordo utente dal Regno Unito agli Stati Uniti dopo la Brexit, con altri paesi a seguire

Facebook trasferirà l'accordo utente dal Regno Unito agli Stati Uniti dopo la Brexit, con altri paesi a seguire

Facebook trasferirà l’accordo utente dal Regno Unito agli Stati Uniti dopo la Brexit, con altri paesi a seguire

Facebook ha annunciato che i suoi clienti del Regno Unito verranno migrati a un accordo con l’utente negli Stati Uniti nel 2021. La mossa è una risposta alla fine del periodo di transizione della Brexit il 31 dicembre, dopodiché il paese non sarà più coperto dalle leggi dell’UE. Fino a poco tempo fa, i clienti di Blighty erano coperti da accordi con la sede europea di Facebook nella Repubblica d’Irlanda, al fine di rispettare le leggi sulla protezione dei dati dell’Unione Europea, incluso il GDPR. Quando i clienti torneranno alla base di Facebook in California, non avranno più le stesse protezioni, sebbene la società dovrà soddisfare le leggi del Regno Unito equivalenti, che dovrebbero imitare il GDPR, a breve e medio termine.

Facebook ha affermato che intende spostare tutti i paesi non UE verso l’accordo con gli Stati Uniti e ha lasciato intendere che potrebbe considerare di trasferire anche i residenti dell’UE se ritiene che le normative in base alle quali sta lavorando siano diventate troppo ingombranti. La società ha confermato, tuttavia, che la sua pagina dei controlli di sicurezza conforme al GDPR verrà implementata a livello globale. In una dichiarazione a Reuters, fa le fusa in modo rassicurante: 淲 applichiamo le stesse protezioni della privacy ovunque, indipendentemente dal fatto che il tuo accordo sia con Facebook Inc o Facebook Ireland, il CEO Mark Zuckerberg ha dichiarato in un’intervista che applicherà le regole GDPR a livello globale 渋n spirito? Quello che sembra in realtà è una questione diversa, perché Facebook è stato colpito da molteplici multe dall’UE e senza dubbio sarà ansioso di trovare un modo per evitare la sua giurisdizione.

La notizia arriva in un momento difficile per Facebook, che è già sotto inchiesta per le regole sulla concorrenza, il che potrebbe portarla a essere costretta a vendere WhatsApp e Instagram, che, sostiene il caso, ha acquistato per soffocare la concorrenza. Dato che i britannici hanno votato per la Brexit con la promessa di “riprendere il controllo dall’Unione Europea, questa è solo un’altra fetta della realtà: ha ripreso il controllo e lo ha consegnato direttamente agli Stati Uniti”. Non proprio quello che avevano in mente gli attivisti. Anche altre grandi aziende tecnologiche si stanno già preparando ai cambiamenti, con LinkedIn che ha trasferito tutti i clienti non UE nella base statunitense di Microsoft, mentre Google ha fatto la stessa cosa a febbraio, quando il Regno Unito ha ufficialmente lasciato l’UE ed è entrato nell’attuale transizione di 11 mesi. periodo che scade a Capodanno.

FacebookFacebook Scarica QR CodeFacebook Sviluppatore: Facebook Prezzo: Libero+

Leave a Reply