Puoi fare di più con la tua voce: dì “Ok Google” su Android per comandare app di terze parti

Assistente Google
Credito: CC0 Dominio pubblico

Dì “Ok Google” al tuo telefono Android e potrai fare di più con le tue app.

In precedenza, l’assistente vocale di Google poteva aprire le app. Ora, la tua voce può indirizzare Google affinché le app eseguano molte attività: leggere le notizie da Twitter, registrare le calorie su MyFitnessPal, riprodurre una playlist su Spotify o informarsi su quando arriverà il tuo ordine Walmart.

Stampa fine a bizzeffe: dovrai aggiornare la tua app di ricerca Google per fare in modo che l’Assistente ti risponda e funziona solo sul sistema operativo mobile Android di Google, non su Apple iOS.

Apple ha introdotto funzionalità simili per consentire al suo assistente personale Siri di aprire e controllare le app tramite l’app “Collegamenti” nel 2018.

“Le persone amano i loro telefoni, ma non amano digitare”, afferma Baris Gultekin, product manager di Google. “Volevamo renderlo più facile per loro.”

L’Assistente Google sarà disponibile sulle app Android “più popolari” elencate nell’App Store di Google Play.

Alcuni esempi di nuovi comandi:

  • “Ok Google, cerca candele su Etsy.”
  • “Ok Google, stringimi le scarpe con Nike Adapt.”
  • “Ehi Google, ordina un frullato su Postmates.”
  • “Ok Google, invia uno snap con Cartoon Lens.”
  • “Ok Google, trova Motivation Mix su Spotify.”
  • “Ehi Google, controlla le notizie su Twitter.”
  • “Ok Google, quando arriva il mio ordine Walmart?”

L’elenco completo delle app che funzionano con l’assistente: Citi, Dunkin, Paypal, Wayfair, Wish, Uber, Yahoo Mail, Spotify, Postmates, My Fitness Pal, Mint, Discord, Walmart, Etsy, Snapchat, Twitter e app di Google come Google Ricerca, Mappe e YouTube.

Gli utenti possono dire “Ok Google, mostra le mie scorciatoie” per vedere quali app sul telefono funzionano con l’assistente.


Leave a Reply