Pratica con LineageOS 15.1 GSI non ufficiale per OnePlus 6

Pratica con LineageOS 15.1 GSI non ufficiale per OnePlus 6

Pratica con LineageOS 15.1 GSI non ufficiale per OnePlus 6

Prima di Project Treble, a volte erano necessarie diverse settimane o mesi dopo l’uscita di un nuovo smartphone per sviluppare una ROM personalizzata stabile e funzionale per quel telefono. Con Project Treble, idealmente, dovrebbe essere possibile eseguire il flashing di un’immagine di sistema generica (GSI) su un dispositivo abilitato per Treble il giorno del suo lancio e farlo funzionare per lo più. Anche se non ci aspettiamo che ci vorrà molto tempo prima che le ROM personalizzate basate su AOSP arrivino sul OnePlus 6 appena rilasciato, volevamo vedere quanto bene una LineageOS Generic System Image (GSI) funzionerebbe sul primo dispositivo OnePlus con Supporto degli alti.

Tuttavia, per OnePlus 6, il tentativo di eseguire semplicemente il flashing di un GSI nella partizione di sistema causerebbe l’avvio del dispositivo e il blocco in una schermata nera con un LED di notifica bianco o il riavvio infinito. Ci è voluta circa una settimana prima che il membro XDA ProtoDeVNan0 pubblicasse un thread su come avviare un GSI su OnePlus 6, tuttavia sembrava funzionare solo per Phhusson’s AOSP GSI. Il segreto per avviare AOSP GSI era lampeggiare la vbmetaimage stock tramite fastboot con il --disable-verity e --disable-verification flag, che dovrebbero consentire l’avvio delle ROM non di serie. Tuttavia, anche dopo questo processo, altri GSI disponibili come LineageOS o Resurrection Remix provocherebbero un bootloop. Fortunatamente, Phhusson ha pubblicato build aggiornate di LineageOS e Resurrection Remix che si avviano su OnePlus 6, con il membro XDA Exelios che pubblica istruzioni su come eseguire correttamente il flashing delle immagini.

Aggiornamento 14/06/18: Il membro senior di XDA joemossjrhas ha rilasciato uno strumento per rendere più semplice il processo di flashing di un GSI.


La prima cosa da testare sono state tutte le funzionalità hardware: Wi-Fi, Bluetooth, radio, GPS, bussola, accelerometro, tattile, fotocamera e microfono. Tutti tranne NFC, VoLTE e Dash Charging sembravano funzionare bene. Le app incluse funzionano come previsto e anche le funzioni AudioFX incluse. Dando un’occhiata al grafico del rendering della GPU del profilo, la ROM non sembra essere fluida come l’OxygenOS di serie, cosa che ci si aspetterebbe da un’immagine di sistema generica non ottimizzata specificamente per OnePlus 6, ma non è affatto lenta. Forse il problema più evidente finora è la mancanza di supporto per la tacca, che taglia la barra di stato e leggermente nella barra delle azioni dell’app. Anche le icone di notifica e di sistema si perdono nella tacca se osano oltrepassare il dominio della tacca. C’è anche una mancanza di imbottitura nella barra di stato per gli angoli arrotondati del display di OnePlus 6. La mancanza di un adeguato supporto per il notch verrà probabilmente risolta una volta che i GSI basati su Android P saranno disponibili.


Per quanto riguarda le impostazioni e le funzionalità di LineageOS, tutte le impostazioni che ho provato sembravano funzionare, ad eccezione di LiveDisplay e della modifica dello stile nelle impostazioni dello schermo. Anche i profili di sistema sembravano funzionanti, ma l’impostazione di un trigger Bluetooth per un profilo di sistema provoca l’arresto anomalo delle impostazioni. Sembravano anche esserci alcune importanti funzionalità mancanti, come la luminosità adattiva, i gesti di OnePlus come il doppio tocco per riattivare e i profili colore del display. Tuttavia, esistono soluzioni alternative per riattivare la luminosità adattiva e per alternare i diversi profili di colore tramite ADB rooted.

Per attivare/disattivare gli altri profili di visualizzazione, dovrai connettere il tuo OnePlus 6 a un computer con ADB:

  1. Abilita le Opzioni sviluppatore accedendo a Impostazioni鈫 Sistema 鈫 Informazioni sul telefono, scorri verso il basso e tocca “Numero build” ripetutamente fino a quando “Opzioni sviluppatore” è abilitato.
  2. Abilita l’accesso root andando su Impostazioni 鈫 Sistema 鈫 Opzioni sviluppatore, scorri verso il basso fino a “Accesso root” e seleziona “Solo ADB”.
  3. Sul tuo computer, apri il terminale/prompt dei comandi, digita adb root e premere invio.
  4. A seconda del profilo colore che desideri attivare, copia e incolla uno dei seguenti, quindi premi invio:
    • Per sRGB: adb shell "echo 1 > /sys/devices/platform/soc/ae00000.qcom,mdss_mdp/drm/card0/card0-DSI-1/SRGB"
    • Per DCI-P3: adb shell "echo 1 > /sys/devices/platform/soc/ae00000.qcom,mdss_mdp/drm/card0/card0-DSI-1/DCI-P3"
    • Per la modalità adattiva: adb shell "echo 1 > /sys/devices/platform/soc/ae00000.qcom,mdss_mdp/drm/card0/card0-DSI-1/adaptive_mode"

Il profilo colore non persiste durante i riavvii, quindi dovrai farlo ogni volta che lo fai.

In sintesi, le cose che non lavorare o mancano su OnePlus 6 con un LineageOS GSI non ufficiale:

  • VoLTE
  • NFC
  • Ricarica rapida
  • LiveDisplay / Luce notturna
  • Stili LineageOS
  • Trigger Bluetooth del profilo di sistema
  • Luminosità adattiva (disponibile con soluzione alternativa)
  • Gesti OnePlus
  • Profili colore (disponibili con soluzione alternativa)

Notevoli cose extra che lavora su OnePlus 6 con un LineageOS GSI non ufficiale:

  • Scanner delle impronte digitali
  • LED di notifica
  • Dispositivo di scorrimento della luminosità (non funziona su AOSP GSI)
  • AudioFX

Su un dispositivo come OnePlus 6, ti consigliamo di attendere il rilascio di una ROM personalizzata basata su AOSP adeguata. Sebbene sia impressionante vedere quanto sia funzionale questo GSI, non è stabile come una build ufficiale di LineageOS. Se vuoi davvero soddisfare la voglia di eseguire il flashing di una ROM AOSP e non ti dispiace affrontare alcuni dei problemi che abbiamo menzionato sopra, sentiti libero di provarlo. Ora che la TWRP ufficiale è disponibile, hai meno di cui preoccuparti se le cose vanno male.

Leave a Reply