Pedalare nel futuro dei videogiochi

Pedalare nel futuro dei videogiochi
Pedalando sulla cyclette, gli utenti possono ottenere potenziamenti nel gioco. Il Dr. Nicholas Graham (Informatica) e il suo team nel Laboratorio EQUIS hanno sviluppato un mezzo per modificare i videogiochi standard per accettare l’input del pedale come mezzo per incoraggiare l’attività fisica.

Nicholas Graham (Informatica) e il suo team di ricercatori nel Laboratorio EQUIS hanno sviluppato un nuovo modo per far muovere i giocatori di videogiochi, trasformando la potenza del pedale da una cyclette in potenziamenti di gioco per i giocatori.

“Ci sono molte persone che sono intimidite dall’esercizio, che non pensano che gli piacerebbe fare esercizio, che non sanno da dove cominciare o hanno problemi ad adattarlo alla loro giornata, ma che sono appassionate di giochi”, dice il dottor Graham. “Essere in grado di prendere il divertimento dei giochi e mapparli per includere una componente di attività fisica potrebbe essere un gateway per fare esercizio per molte persone”.

Nel loro ultimo articolo, intitolato Thighrim and Calf-Life: A Study of the Conversion of Off-the-Shelf Video Games into Exergames, il Dr. Graham e gli studenti Mallory Ketcheson (MSc’16) e Luke Walker (Cmp’15) esplorano il processo e vantaggi della conversione dei titoli di giochi commerciali tradizionali in videogiochi con una componente di esercizio.

Il team ha confrontato due approcci per convertire i giochi standard: conversione black-box (dove la pedalata su una cyclette è mappata al movimento dell’avatar del giocatore nel gioco) e una più profonda integrazione dell’esercizio nel gioco attraverso il modding (usando un interfaccia di programmazione fornita dal produttore del gioco).

In ogni metodo, gli utenti controllavano i propri avatar di gioco utilizzando un controller di gioco standard oltre a una cyclette. In vari test, i giocatori controllavano il movimento del proprio avatar pedalando, oppure riuscivano a ottenere potenziamenti come armi più potenti o cure più rapide pedalando a un ritmo più rapido.

Il documento discute anche di come il ritmo di vari giochi possa influire sulla loro utilità come exergame. Molti titoli popolari consistono in numerosi arresti e ripartenze durante il gioco, il che rende difficile l’aumento e il mantenimento della frequenza cardiaca del giocatore. I ricercatori hanno riscontrato un maggiore successo nell’utilizzo della frequenza cardiaca e dell’input della pedalata come chiave per un potenziamento nel gioco, incoraggiando il giocatore a mantenersi attivo.

I risultati hanno mostrato che le semplici conversioni della scatola nera hanno portato a bassi livelli di esercizio, mentre le conversioni più profonde utilizzando mod e potenziamenti hanno portato le frequenze cardiache dei giocatori vicino ai livelli raccomandati per un esercizio cardiovascolare moderatamente vigoroso. Di conseguenza, il Dr. Graham ei suoi colleghi hanno stabilito che l’approccio si mostra promettente come attività anti-sedentaria. Da notare che i ricercatori hanno anche scoperto che i giochi con requisiti di controllo meno precisi erano più adatti per la conversione, poiché la pedalata spesso rendeva più impegnativo il controllo preciso.


Leave a Reply