Ottieni Mi piace e amp; follower 1.0 APK + Mod (acquisto gratuito) per Android

La Banca mondiale ha emesso un vaccino contro il Covid-19 nei paesi a basso reddito perché i responsabili politici devono affrontare gli effetti prolungati della pandemia e adottare misure urgenti per una ripresa verde, inclusiva e resiliente. Chiediamo una distribuzione più ampia.

L’avvocato del Missouri, ex governatore e procuratore generale dell’amministrazione Bush, John Ashcroft, ha condiviso un articolo sulle previsioni della Banca Mondiale per l’economia globale, puntando alla ripresa economica più rapida degli ultimi 80 anni.

Tuttavia, le istituzioni ritengono anche che la distribuzione e l’accesso lenti al vaccino contro il Covid-19 nei paesi a basso reddito amplieranno ulteriormente il divario tra paesi ricchi e paesi poveri.

Di conseguenza, l’agenzia ha affermato che l’economia globale crescerà del 5,6% nel 2021. Questo è in confronto alla precedente previsione di crescita del 4,1%. Ha anche affermato che la rapida ripresa economica dopo l’infezione da coronavirus sarebbe stata favorita dalla crescita di alcuni grandi paesi con vaccinazioni rapide, portando a una ripresa in varie aree dell’economia.

Ma la Banca Mondiale ha avvertito di una ripresa ineguale, mostrando che solo un terzo dei paesi a basso reddito può tornare ai livelli del PIL re-pandemico rispetto al 90% dei paesi più ricchi. Io sono.

John Ashcroft (@jkaonline) 9 giugno 2021

Greg Ip, capo commentatore economico del Wall Street Journal, ha condiviso un articolo secondo cui gli Stati Uniti stanno attualmente assistendo a un boom della produttività, ma le prospettive occupazionali non sono molto soddisfacenti. Covid- Con 19 pandemie e carenza di manodopera, le aziende stanno cambiando i loro modelli di business, rafforzando il loro uso della tecnologia, spremendo più vendite con lo stesso personale, mantenendo il PIL e i salari, mentre sono in ritardo nell’occupazione.

Gli esperti affermano che i settori della vendita al dettaglio, della finanza, dell’edilizia, dell’informazione, dei servizi professionali e aziendali, che hanno rappresentato quasi un terzo dei posti di lavoro persi negli Stati Uniti dallo scoppio della pandemia, stanno aumentando la produzione. Io sono.

A differenza della normale recessione, in cui l’occupazione inizialmente riduce e recupera la produttività, la recessione del Covid rivela un modello insolito di remoto e dipendente dalla tecnologia. Gli esperti ritengono che la continua carenza di manodopera eserciterà pressioni al rialzo sui salari, accelerando la digitalizzazione e prendendo tempo per la ripresa dell’occupazione.

Greg Ip (@greg_ip) 9 giugno 2021

Kate Raworth, economista dell’Università di Oxford e dell’Università di Cambridge, ha condiviso un articolo secondo cui i paesi del G7 devono promettere di spostare i finanziamenti dai combustibili fossili nel 2021. Quest’anno verranno forniti anche finanziamenti per petrolio e gas per raggiungere gli obiettivi climatici e una ripresa economica della pandemia verde .

Gli economisti ritengono che sia giunto il momento per i membri del G7 di investire in energia pulita per affrontare i problemi climatici, mentre i paesi investono ingenti somme di denaro nelle loro economie per combattere le pandemie. Il Regno Unito è già importante. Stiamo prendendo provvedimenti e abbiamo interrotto i nuovi finanziamenti per i progetti di combustibili fossili all’estero. Questa è la prima volta e quindi siamo in una posizione unica per raggiungere l’obiettivo comune di una transizione verso una pandemia equa e verde.

Kate Raworth (@KateRaworth) 9 giugno 2021

Leave a Reply