Lockheed Martin ha sviluppato LINUS SCubeSat per aggiornare i satelliti in orbita

Lockheed Martin mira a dare al piccolo CubeSat un lavoro piuttosto grande per aggiornare regolarmente le costellazioni di satelliti esistenti in orbita. Lo Space Upgrade Satellite System (LINUSS) di Lockheed Martin è una nuova famiglia CubeSat progettata per dimostrare la tecnologia per eseguire tali attività, terminando i test ambientali e il futuro per testare nuove funzionalità di piccoli satelliti. Usato nelle missioni.

I moderni satelliti della Terra sono andati ben oltre i tempi in cui erano generalmente satelliti di una volta progettati per funzionare in modo indipendente. Oggi i satelliti generalmente funzionano in costellazioni più grandi e più interattive. Ciò migliora notevolmente la funzionalità, ma è costoso da mantenere.

Per colmare le lacune di copertura e aggiornare le costellazioni, sempre di più fino al lancio di grandi satelliti per rendere obsoleti un veicolo spaziale perfettamente superiore o progressi tecnologici sufficienti a giustificare una profonda revisione. Può sopportare un servizio scadente. Entrambi gli approcci sono un po’ inutili. Un suggerimento più efficiente è quello di utilizzare CubeSats per gestire gli aggiornamenti e fornire una piattaforma per testare nuove tecnologie in modo rapido ed economico.

LINUSS è costituito da una coppia di CubeSat LM15 sviluppati da Tyvak Nano-Satellite Systems, ciascuno delle dimensioni approssimativamente di un doppio tostapane, e Lockheed fornisce un ponte di carico elettro-ottico. I pannelli solari generano fino a 250 W di potenza per gli aerei con una durata fino a 5 anni.

Saranno situati nell’orbita geosincrona (GEO) ad un’altitudine di circa 22.236 miglia (35.786 km) e svolgeranno un’importante missione per dimostrare la manovrabilità di CubeSat per future missioni di aggiornamento e servizio. Inoltre, testano sistemi miniaturizzati per il riconoscimento dell’area spaziale o la capacità di rilevare, tracciare e identificare satelliti inattivi, booster usati e altri detriti.

Queste dimostrazioni includono l’elaborazione dei dati a bordo ad alte prestazioni, il sistema di propulsione a bassa tossicità di VACCO, l’unità di misurazione inerziale, la visione artificiale, i componenti di stampa 3D e il software SmartSat di Lockheed. L’obiettivo finale è certificare la tecnologia che supporta la piattaforma bus satellitare LM2100 di Lockheed a partire dalla navicella spaziale GPS IIIF 13.

“Dato il noto lavoro di integrazione di sistemi su grandi sistemi satellitari, alcuni sono sorpresi di apprendere che Lockheed Martin ha lanciato più di 150 piccoli satelliti dal 1997”, ha affermato il direttore del programma LINUSS. Ha detto il dottor David J. Barnhart. “LINUSS ha la più alta densità di bus, contenimento del carico utile ed elaborazione in orbita di qualsiasi altro CubeSat, consentendo funzionalità di missione innovative in futuro. I primi feedback della community dei clienti hanno reso LINUSS “Earth”. La chiamiamo la “coppia CubeSat più capace” sopra. “

salsa: Lockheed Martin

xfbml : true, versione : ‘v3.3’ }); };

Sicurezza, il lavoro a distanza supporta le maggiori preoccupazioni tra le aziende Arm crea chip IoT virtuali per accelerare lo sviluppo FCC vuole fermare il testo dello spam La piattaforma di analisi cloud incentrata sulla privacy Ariadne Maps raccoglie 鈧 2 milioni Le password complesse da sole potrebbero non essere sufficienti per risolvere tutti i problemi di sicurezza Ultime tecnologie Notizia

    Sicurezza, il lavoro a distanza supporta le maggiori preoccupazioni tra le aziende Arm crea chip IoT virtuali per accelerare lo sviluppo FCC vuole fermare il testo dello spam La piattaforma di analisi del cloud incentrata sulla privacy Ariadne Maps raccoglie 鈧 2 milioni Le password complesse da sole potrebbero non essere sufficienti per risolvere tutti i problemi di sicurezza

Leave a Reply