Lo svantaggio delle auto senza conducente: più tempo per e-mail e chiamate in conferenza

harmanmicrosoftcar.jpg

La tua auto sta per diventare il tuo ufficio?

Immagine: Harman

Quando le auto a guida autonoma diventano una realtà, la domanda è: cosa farai durante i tuoi viaggi se non sarai impegnato a guidare?

Negli Stati Uniti, l’occupante medio di un veicolo trascorre circa un’ora al giorno in viaggio, tempo che potrebbe essere impiegato in modo più produttivo. Secondo una stima, l’avvento dei veicoli autonomi potrebbe portare a guadagni di produttività fino a $ 507 miliardi all’anno negli Stati Uniti, se i 75 miliardi di ore all’anno trascorse alla guida potessero essere impiegati meglio.

Invece di fissare la strada, “i pendolari sono liberi di recuperare il ritardo sul lavoro, dormire di più, lo spettacolo che hanno perso la scorsa notte o le ultime offerte online”, ha previsto Morgan Stanley l’anno scorso.

CNET

Benvenuti al Roadshow

Benvenuti al Roadshow

Nuove auto, recensioni di auto e prezzi.

Per saperne di più

Le aziende di software stanno già cercando di riempire quel tempo appena vuoto con attività più utili. Ad esempio, Microsoft ha recentemente pubblicato un rapporto intitolato Il futuro dell’automotive, che includeva uno scenario di come potrebbe essere il viaggio di ritorno dall’ufficio in futuro.

“Nancy esce dal suo ufficio durante una chiamata in conferenza con un cliente e i membri del suo team. Mentre si avvicina al veicolo, le porte si sbloccano e l’accensione si accende. Non appena Nancy si siede al posto di guida, la chiamata in conferenza passa senza soluzione di continuità da lei telefono a un’opzione vivavoce all’interno del veicolo, permettendole di continuare la conversazione mentre si dirige verso casa… Nancy chiede a Cortana di recuperare la sua e-mail di lavoro, che le consente di ascoltare e rispondere ai messaggi nella sua casella di posta.”

Ufficio in macchina Microsoft sta collaborando con le case automobilistiche per rendere i passeggeri più produttivi durante la guida: Office 365 nell’auto include il supporto di Microsoft Exchange, che integra calendario di lavoro, elenco delle cose da fare e contatti con i sistemi vocali e di navigazione del veicolo.

All’inizio di questo mese Daimler ha affermato che lo utilizzerà come base per l'”ufficio in auto” in alcuni dei suoi modelli Mercedes a partire dalla metà del prossimo anno. Il sistema sarà in grado di collegarti alle chiamate in conferenza e utilizzare i dati del calendario per popolare automaticamente l’unità di navigazione della tua auto con le indicazioni stradali per una riunione imminente e persino impostare chat video Skype in auto autonome, quando arrivano.

Inoltre, a gennaio Microsoft e Harman hanno annunciato un progetto di auto connessa per includere le funzionalità di Office 365 nei suoi sistemi di infotainment, consentendo agli utenti di pianificare riunioni, ascoltare e rispondere alle e-mail o partecipare automaticamente alle chiamate in conferenza senza dover inserire manualmente il numero di telefono e il passcode. I conducenti saranno anche in grado di tenere chiamate e conferenze Skype quando sono parcheggiati o sulla strada con veicoli autonomi.

Ostacoli Ci sono una serie di ostacoli che impediscono a tutti di essere più produttivi durante gli spostamenti. Un recente studio del gruppo di trasporto sostenibile in tutto il mondo dell’Università del Michigan ha suggerito che per quasi i due terzi dei ciclisti è improbabile che i veicoli a guida autonoma si traducano in un miglioramento a breve termine della produttività.

Questo perché il 23 percento ha affermato che non avrebbe guidato in tali veicoli e il 36 percento sarebbe così preoccupato in tali veicoli che avrebbero solo guardato la strada. Un altro 8% ha detto che sarebbe stato troppo impegnato a sentirsi male per fare qualsiasi lavoro. Altre preoccupazioni includevano cosa sarebbe successo agli oggetti non collegati utilizzati per la produttività, come tablet o laptop, in caso di crash.

I ricercatori, Michael Sivak e Brandon Schoettle, hanno affermato che i guadagni di produttività sperati nei veicoli a guida autonoma si manifestano con una maggiore fiducia degli occupanti in tali veicoli, il che renderebbe i passeggeri più a loro agio nell’esecuzione di attività produttive. I ricercatori hanno anche affermato che il “problema intrinseco della cinetosi” deve essere risolto e che i produttori di automobili devono capire come proteggere i passeggeri da “oggetti slegati che diventano proiettili durante gli incidenti” o che si frappongono tra gli occupanti e i loro airbag.

Molti viaggi hanno una media di circa 19 minuti, che secondo i ricercatori è “una durata piuttosto breve per un’attività produttiva sostenuta o un sonno tonificante”. Ma forse è abbastanza tempo per inviare qualche email.

Maggiori informazioni sulle auto senza conducente

  • Foto: I fantastici prototipi in gara per costruire auto a guida autonoma
  • Google assume un dirigente di Airbnb per commercializzare auto a guida autonoma
  • BMW collabora con Intel, Mobileye per sviluppare auto a guida autonoma entro il 2021
  • Perché l’auto connessa è uno dei maggiori rischi per la sicurezza di questa generazione
  • CNET: Il Michigan è un passo più vicino alla messa in circolazione di veicoli senza conducente
  • TechRepublic: 10 aziende che assumono persone per lavorare su auto senza conducente

Leave a Reply