L’interruzione dell’IT colpisce uno dei più grandi gruppi di cloud computing in Europa

cloud computing
Credito: CC0 Dominio pubblico

Un “errore umano” ha abbattuto i server di uno dei più grandi gruppi di cloud computing d’Europa mercoledì, causando l’arresto anomalo di migliaia di siti Web per più di un’ora, ha affermato la società.

OVHcloud, una storia di successo tecnologica francese che dovrebbe lanciare un’offerta pubblica iniziale venerdì, ha attribuito il problema a un intervento su una parte della sua rete negli Stati Uniti a seguito di continui attacchi informatici.

Octave Klaba, la fondatrice polacca del gruppo, ha affermato che si è trattato di “un errore umano” in un messaggio pubblicato su Twitter.

La tempistica dell’interruzione è imbarazzante per il gruppo che spera di vendere azioni per un valore di 350 milioni di euro (400 milioni di dollari) venerdì, il che valuterebbe l’intero gruppo a 3,5-3,75 miliardi di euro.

OVHcloud compete con i principali gruppi tecnologici americani Amazon Web Services e Google per offrire servizi di cloud computing, che consentono alle aziende di archiviare i dati in remoto anziché sui propri server.

Il gruppo francese si propone come un’alternativa europea sicura ai suoi rivali americani e garantisce che i dati siano archiviati in conformità con le leggi dell’UE.

Gode ​​di un forte sostegno politico a Parigi, che lo vede come parte degli sforzi per ridurre la dipendenza dell’Europa dagli Stati Uniti per la sicurezza e la tecnologia.

OVHcloud ha offerto le sue “più sincere scuse” ai clienti e ha promesso “la massima trasparenza sulle cause e sulle conseguenze” dell’interruzione.

L’IPO del gruppo sarà la terza grande offerta pubblica di azioni da parte di una star della tecnologia francese dopo la quotazione della società di streaming musicale Believe a giugno e Exclusive Networks, specialista di sicurezza informatica a settembre.

OVHcloud ha subito un grave incendio in una delle sue strutture nella Francia orientale nel marzo di quest’anno che ha causato problemi e interruzioni a 12.000-16.000 clienti.


Leave a Reply