La task force sulle infrastrutture di ricerca AI ha bisogno di informazioni sulle risorse di “democratizzazione”.

La National Science Foundation e il Dipartimento per la politica scientifica e tecnologica della Casa Bianca hanno in programma di rendere più ampiamente disponibili l’informatica ad alte prestazioni, i set di dati di apprendimento automatico e altre risorse per i ricercatori di intelligenza artificiale a tutti i livelli.

Lo sviluppo di strumenti e tecnologie di intelligenza artificiale richiede grandi quantità di dati e più risorse informatiche. Ottenere un vantaggio nazionale in questo settore richiede una grande quantità di lavoro intenso che è attualmente limitato alle istituzioni e alle organizzazioni che dispongono di tali risorse.

Ma le migliori idee innovative sono sempre focalizzate sulle aree ricche di risorse.

Per affrontare questo problema, il National Defense Authorization Act del 2021 svilupperà piani per NSF e OSTP per costruire queste risorse e garantire che siano disponibili per le persone negli Stati Uniti che possono farne buon uso. L’ho ordinato.

L’NDAA include la creazione della National AI Research Resource Task Force. È stato incaricato dal Congresso di sviluppare una tabella di marcia per l’implementazione di un’infrastruttura di ricerca condivisa che fornirebbe ai ricercatori di intelligenza artificiale e agli studenti di scienze l’accesso a risorse informatiche di alta qualità. Secondo 淯ser Support滭a rel=”nofollow noopener” href=”https://public-inspection.federalregister.gov/2021-17737.pdf?utm_source=federalregister.gov&utm_medium=email&utm_campaign=pi+subscription+mailing+list” target=”_blank”> Notifica fissata per essere emessa mercoledì nel Registro Federale..

Poiché il team prevede di raggiungere questo obiettivo, le autorità richiederanno informazioni, apriranno un periodo di commento e considereranno “opzioni, modelli, priorità e” come NAIRR rafforza i principi? Ho sentito. AI檚 pratiche di ricerca e sviluppo etiche e responsabili 渟 dice l’avviso.

Tutto questo mira a costruire un’infrastruttura di elaborazione e dati essenzialmente condivisa, ha affermato Erwin Gianchandani, Senior Advisor di NSF, Direttore della Traduzione, dell’Innovazione e dei Partenariati. Nextgov.. 淐collegare le risorse informatiche e di dati per esplorare gli aspetti di sicurezza e privacy.滭/p>

Jan Chandani, co-presidente di Lynne Parker, direttore della NAIRR Task Force e della controparte OSTP National Artificial Intelligence Initiative, ha affermato che la risorsa include anche strumenti educativi per aiutare i nuovi utenti a comprendere gli strumenti e i prodotti. Dice che è probabile.

La Task Force è responsabile della classificazione di tutti questi dettagli, o almeno prevede di farlo. Ma il risultato sarà un’infrastruttura tecnologica che “consente la ricerca sull’intelligenza artificiale e l’educazione all’intelligenza artificiale”, ha affermato.

L’obiettivo è “emocratizzare l’accesso a queste risorse per migliorare l’equità e la disponibilità del calcolo ad alte prestazioni e di altre risorse necessarie per la ricerca sull’IA”.

淚 potrei trovarmi in un istituto ricco di risorse, o potrei trovarmi in un istituto povero di risorse. Tuttavia, ho accesso a queste risorse. Queste risorse svolgono attività di ricerca e sono creative. È essenziale per raggiungere una svolta e fare progressi creativi nel campo dell’IA, ha affermato 淕inchandani.淎trovare in molte aree e settori dell’economia che l’IA tocca.滭/p>

Il piano deve inoltre garantire la sicurezza dei dati e dei sistemi a cui si accede e la privacy delle persone coinvolte (comprese le persone su cui si basano i dati). Allo stesso tempo, la Task Force vuole concentrarsi sulle questioni delle libertà civili e della cittadinanza che circondano l’IA, compreso il pregiudizio sistematico.

Il periodo di commento dell’input pubblico era inizialmente fissato per la fine del 1 settembre, ma NSF e OSTP hanno affermato dai candidati al commento che avrebbero beneficiato di tempo aggiuntivo per considerare e rispondere adeguatamente. Il termine è stato prorogato al 1 ottobre.

Diverse parti interessate hanno contattato la Task Force e hanno espresso interesse ad affrontare la RFI, ma ci è voluto più tempo per completare una vasta serie di domande complesse e importanti. .. Inoltre, molti hanno detto di essere in vacanza quest’estate e vorrebbero ringraziarli per la proroga, ha detto Gianchandani.

Ha affermato che l’estensione ha mostrato che la Task Force è onesta con la richiesta di feedback e spera che il periodo di commento sia considerato più di un esercizio di conformità.

“Siamo davvero seriamente interessati alle opinioni della comunità”, ha detto.

La Task Force è stata istituita a giugno, momento in cui il Congresso ha concesso un anno per presentare un progetto di piano di attuazione. Jan Chandani ha affermato che il team prevede di farlo entro la primavera del 2022 e mira a consegnare il piano finale al Congresso e alla Casa Bianca entro l’autunno del prossimo anno.

(funzione(d, s, id){

I risultati iniziali delle prestazioni della GPU M1 Max mostrano più di tre volte più veloci rispetto a M1 di AppleVendite sul sito The Market: risparmi significativi sulle cuffie Sony e BeatsLa piattaforma di apprendimento aziendale 360 ​​L’apprendimento raccoglie $ 200 milioni di TechCrunch

Leave a Reply