La prossima mossa di VMware: gestire tutti i cloud per le aziende

Integrazione del cloud ibrido

VMware mira a diventare la piattaforma per le implementazioni di cloud ibrido e sta valutando che le aziende utilizzeranno il suo software per gestire i cosiddetti “servizi cross cloud”.

caratteristica speciale

Integrazione del cloud ibrido

Per quanto il cloud computing si stia integrando all’interno dell’azienda, rimangono molte applicazioni e servizi resistenti al cloud.

Per saperne di più

Alla conferenza VMworld dell’azienda a Las Vegas questa settimana, VMware illustrerà il suo consueto complemento di offerte di cloud ibrido, insieme a partner come HPE, la società madre Dell ed EMC e altri, ma la cosa più importante da osservare è se le aziende utilizzano l’azienda per gestire tutte le risorse di calcolo.

VMware ha delineato:

  • VMware Cloud Foundation, una piattaforma di data center definita dal software per l’esecuzione di cloud.
  • vCloud Availability, una famiglia di strumenti di ripristino di emergenza.
  • E una nuova versione di vCloud Air Hybrid Cloud Manager.

Ma la cosa più notevole è un’anteprima tecnologica dei servizi cloud incrociati che consente a VMware di gestire risorse private e pubbliche come AWS e Azure. Con l’ingresso nel cloud cross, VMware sta cercando di essere quel punto di controllo per le risorse aziendali.

I Cross Cloud Services di VMware disporranno di strumenti di rilevamento e analisi, conformità e sicurezza, implementazione e migrazione.

Ciò che non è chiaro è se il futuro appartiene a VMware in un mondo multi-cloud o qualcosa come OneOps di Walmart, che è uno strumento open source che gestisce le risorse cloud interne e pubbliche. Nel frattempo, ci sono una serie di offerte che mirano a gestire più cloud. Ad un certo punto, è ragionevole aspettarsi che i provider di cloud pubblico forniscano anche strumenti per gestire le risorse interne.

Come si evolverà quella mischia per gestire più cloud è la cosa da guardare negli anni a venire. Ma per ora…

È un mondo ibrido

Gli annunci di prodotti VMware a VMworld sono strumenti che predicano in gran parte alla base. Vedi la versione di TechRepublic.

Ad esempio, Cloud Foundation integrerà elaborazione, storage e networking definiti dal software e unirà la piattaforma di virtualizzazione di rete NSX di VMware con i suoi altri strumenti.

VMware Cloud Foundation può essere offerto come servizio per cloud ibridi. IBM sarà il primo partner a offrire Cloud Foundation come pacchetto. I cloud privati ​​possono utilizzare Cloud Foundation con VxRack Systems di EMC o combinarsi con note di Dell, HPE e altri.

Uno stuolo di partner hardware stava anche facendo annunci progettati per cavalcare il fucile con l’obiettivo delle fondamenta cloud di VMware. Tra gli oggetti di rilievo:

  • L’unità HGST di Western Digital ha certificato la sua unità a stato solido Ultrastar SN150 PCI Express (PCIe) NVMe per Virtual SAN e vSphere di VMware. L’unità è progettata per storage e servicer virtualizzati e per una configurazione rapida.
  • Samsung e VMware stanno dimostrando un prototipo di rack VMware cloud Foundation con le unità a stato solido NVMe dell’azienda. Il rack presenta sei server Dell R730XD e uno stuolo di unità a stato solido Samsung.
  • Mellanox ha illustrato il supporto dei driver per Ethernet e dispositivi Ethernet convergenti su VMware vSphere.
  • EMC ha delineato una serie di integrazioni di prodotti tra VMware e la sua attrezzatura XtremIO prima di VMworld.
vmware-cloud-foundation.jpg
cloud-foundation-uses.jpg

Come gli anni precedenti, VMware offre una piattaforma che gestirà le sue varie suite per la gestione del cloud, container, OpenStack e desktop e applicazioni virtualizzati. Ogni anno a VMworld sembra che VMware offra una piattaforma per gestire quella che doveva essere una suite e un’architettura cloud nirvana chiavi in ​​mano lanciate negli anni precedenti.

È chiaro che VMware ha il drill down del cloud ibrido. Per il futuro, VMware dovrà assorbire e competere con OpenStack.

TechRepublic: Cloud computing: passaggio a IaaS (ebook gratuito) | Ricerca: cloud ibrido: implementazione, driver, strategie e valore

All’OpenStack East di New York la scorsa settimana, c’erano molti casi d’uso. Wal-Mart, Bloomberg e Comcast hanno evidenziato come stavano usando OpenStack su larga scala.

Nel frattempo, c’era uno stuolo di fornitori che cercavano di semplificare la gestione di OpenStack.

A dire il vero, OpenStack non ha un design di riferimento unico per tutti, ma solo il fatto che ci siano così tante aziende nemiche che si radunano attorno a una causa di gestione del cloud indica che ci sono preoccupazioni per il lock-in. La capacità di VMware di abbracciare le nuove tecnologie è fondamentale, ma a un certo punto l’economia delle licenze potrebbe ostacolarla.

Leave a Reply