Il Mate RS ha un lettore d’impronte in-display a metà schermo, qual è la tua scusa, Samsung?

Huawei ha appena fatto ciò che Samsung non ha potuto

https://www.youtube.com/watch?v=nmyVH15r1lA Il nuovo Il telefono Mate RS di Huawei, della sua serie Porsche Design, ha molte caratteristiche uniche e “primati” di cui vantarsi, oltre al prezzo (è il primo a superare la barriera dei 2000 euro al rialzo). Ha una pazzia tripla fotocamera da 40 MP RGB + 20 MP mono + 8 MP tele, ed è la primo telefono con 512 GB di memoria per archiviare tutte le foto ad alta risoluzione che possono essere stampate su un cartellone stradale. È anche il primo telefono con microcapsule PCM per il raffreddamento che assorbono il calore e diventano allo stato liquido, o il primo con due lettori d’impronte digitali, uno incorporato nel display. Aspetta cosa? Sì, Mate RS offre un modo per sbloccare il telefono con l’impronta digitale sia davanti che dietro, ed entrambi gli scanner si trovano rispettivamente proprio sotto il pollice o l’indice, senza dover fare yoga e esercizi di stretching fino a la parte inferiore di un telefono a grande schermo. Cosa c’è di più, “consente ai consumatori di riattivare il dispositivo facendo scorrere il dito sopra il display, mentre toccando il sensore per sbloccare il dispositivo è velocissimo. Il sensore di impronte digitali posteriore può essere utilizzato anche per sbloccare il dispositivo o per accedere a un secondo spazio sicuro.” Bei berretti. Quella lo scanner ovunque sul display era considerato il Santo Graal della scansione delle impronte digitali e ne abbiamo appena presentato in anteprima una versione grezza all’Expo MWC all’inizio del mese su un concept phone. Bene, ora appare in un dispositivo al dettaglio, con un display OLED ad alta risoluzione, qualcosa che si dice Samsung ha lottato per l’ultimo anno o due per l’implementazione. Noi me ne aspettavo uno nel Galaxy S9 e non si è materializzato. Le voci sullo scanner di impronte digitali sullo schermo di Note 9 sono su e spento, poiché la tecnologia è apparentemente “impegnativa”, “costosa” “non funziona con le protezioni per lo schermo”, e così via. Bene, anche se certamente non è in un telefono economico, Huawei l’ha semplicemente tirato fuori e con una svolta ergonomica, quindi possiamo solo sperare che Samsung lo padroneggi anche quando verrà spedito il Note 9. Dopotutto, sarà anche un dispositivo di nicchia e, a giudicare dal suo predecessore, è improbabile che arrivi a buon mercato.

Nuovi motivi per emozionarsi ogni settimana

Ricevi le notizie, le recensioni e le offerte più importanti sulla tecnologia mobile direttamente nella tua casella di posta

Leave a Reply