I dispositivi intelligenti potrebbero presto sfruttare i loro proprietari come fonte di batterie

dispositivo intelligente
Credito: CC0 Dominio pubblico

In uno studio pubblicato da Materiali energetici avanzati rivista, gli scienziati dell’Advanced Technology Institute (ATI) del Surrey descrivono in dettaglio una soluzione innovativa per alimentare la prossima generazione di dispositivi elettronici utilizzando i nanogeneratori triboelettrici (TENG). Insieme ai movimenti umani, i TENG possono catturare energia da fonti energetiche comuni come vento, onde e vibrazioni della macchina.

Un TENG è un dispositivo per la raccolta di energia che utilizza il contatto tra due o più materiali (ibridi, organici o inorganici) per produrre una corrente elettrica.

I ricercatori dell’ATI hanno fornito una guida passo passo su come costruire i raccoglitori di energia più efficienti. Lo studio introduce una “equazione di trasferimento di potenza TENG” e “grafici di impedenza TENG”, strumenti che possono aiutare a migliorare la progettazione per l’uscita di potenza dei TENG.

Il professor Ravi Silva, Direttore dell’ATI, ha dichiarato: “Un mondo in cui l’energia è gratuita e rinnovabile è una causa di cui siamo estremamente appassionati qui all’ATI (e all’Università del Surrey) i TENG potrebbero svolgere un ruolo importante nel realizzare questo sogno una realtà. I ​​TENG sono ideali per alimentare dispositivi indossabili, dispositivi Internet of Things e applicazioni elettroniche autoalimentate. Questa ricerca pone l’ATI in una posizione di leader mondiale nella progettazione di dispositivi di raccolta dell’energia ottimizzati.”

Ishara Dharmasena, Ph.D. studente e scienziato capo del progetto, ha dichiarato: “Sono estremamente entusiasta di questo nuovo studio che ridefinisce il modo in cui intendiamo la raccolta di energia. I nuovi strumenti sviluppati qui aiuteranno i ricercatori di tutto il mondo a sfruttare il vero potenziale dei nanogeneratori triboelettrici e per progettare unità di raccolta dell’energia ottimizzate per applicazioni personalizzate.”


Leave a Reply