Huawei sposterà la ricerca dagli Stati Uniti ostili al Canada: fondatore

Il centro di ricerca e sviluppo di Huawei
Il centro di ricerca e sviluppo di Huawei “sarà trasferito fuori dagli Stati Uniti e sarà trasferito in Canada”, ha dichiarato al quotidiano Globe and Mail il fondatore e CEO dell’azienda Ren Zhengfei.

Il gigante tecnologico cinese Huawei, che sta affrontando accuse penali e sanzioni economiche statunitensi, sta pianificando di trasferire la sua ricerca sulle telecomunicazioni dagli Stati Uniti al Canada, ha detto il fondatore Ren Zhengfei in un’intervista pubblicata martedì.

Parlando con il quotidiano Globe and Mail presso la sede di Huawei a Shenzhen, Ren ha affermato che la società sta anche considerando la costruzione di nuove fabbriche in Europa per produrre apparecchiature di quinta generazione o 5G.

Il perno arriva quando Washington aumenta la pressione sugli alleati per vietare i componenti Huawei dalle reti 5G, avvertendo che potrebbe essere utilizzato da Pechino per spionaggio o hacking.

Il Canada sta esaminando la tecnologia ma non ha annunciato una decisione.

Il centro di ricerca e sviluppo di Huawei “sarà trasferito fuori dagli Stati Uniti e trasferito in Canada”, ha detto Ren al Globe and Mail.

Huawei ha già aggiunto 300 dipendenti in Canada quest’anno, per un totale di 1.200. “Il direttore responsabile dei piani aziendali negli Stati Uniti sta effettivamente lavorando a Ottawa”, ha affermato.

Il braccio di ricerca statunitense della società, Futurewei, ha già ridotto il suo personale da 600 a circa 250, poiché le restrizioni statunitensi hanno impedito la sua capacità di lavorare con la società madre.

“Non possiamo scambiare chiamate o e-mail con loro”, ha detto Ren. “Ecco perché sposteremo la nostra attenzione sullo sviluppo più verso il Canada”.

  • Il chief financial officer di Huawei Meng Wanzhou (C) è stato arrestato nel 2018 durante uno scalo aereo a Vancouver su un mandato statunitense alleg
    Il chief financial officer di Huawei Meng Wanzhou (C) è stato arrestato nel 2018 durante uno scalo aereo a Vancouver su un mandato degli Stati Uniti per presunte violazioni delle sanzioni contro l’Iran
  • Il CFO di Huawei Meng Wanzhou ha lasciato la sua casa di Vancouver dove è detenuta per un'udienza in tribunale all'inizio di ottobre indossando una caviglia
    Il CFO di Huawei Meng Wanzhou ha lasciato la sua casa di Vancouver dove è detenuta per un’udienza in tribunale all’inizio di ottobre indossando un monitor alla caviglia

Huawei ha eliminato la tecnologia statunitense dalle apparecchiature 5G vendute in tutto il mondo ed entro la fine del prossimo anno Ren ha affermato di aspettarsi che l’intera gamma di consumatori venga eliminata dalle parti statunitensi.

In Europa, Huawei “progetta di creare fabbriche”, ha affermato.

Producendo apparecchiature 5G al di fuori della Cina, “il costo potrebbe essere un po’ più alto, ma potremmo essere in grado di conquistare più fiducia dall’Europa”.

Il piano per gli stabilimenti nell’Unione Europea, invece, è oggetto di uno studio di fattibilità.

Le relazioni tra Canada e Cina si sono inasprite dopo che la figlia di Ren e il direttore finanziario di Huawei, Meng Wanzhou, sono stati arrestati l’anno scorso durante uno scalo aereo a Vancouver su un mandato degli Stati Uniti per presunte violazioni delle sanzioni contro l’Iran.

In apparente rappresaglia, Pechino ha arrestato e accusato due canadesi di spionaggio, mentre bloccava miliardi di dollari in spedizioni agricole canadesi.

A differenza di Pechino, Ren incolpa gli Stati Uniti. “È ovviamente un’interferenza politica da parte degli Stati Uniti”, ha detto Ren. “Penso che il Canada dovrebbe chiedere a Trump di rimborsare le sue perdite”.


Leave a Reply