“Ho avuto un incubo:” Gli spagnoli colpiti duramente dal COVID hanno fatto affidamento sui banchi alimentari piuttosto che sul sostegno del governo della Silicon Valley

Quando la pandemia di COVID-19 ha chiuso la scuola, tutto si è schiantato contro Carmen Magalanes.

Ha perso il lavoro in un’azienda che prepara pasti scolastici e le sue due figlie maggiori, che hanno frequentato il college, sono tornate con lei e suo figlio di sette anni.

“E’ stato difficile perché i miei figli non lavoravano e le entrate in contanti provenivano solo da me. Stavano studiando”, ha detto Magalanes in spagnolo. “Improvvisamente ho avuto un incubo perché i risparmi che avevo stavano diminuendo”.

Le madri single erano preoccupate di non potersi permettere l’affitto e dovevano tornare in Messico, mettendo a repentaglio le opportunità educative dei loro figli.

I latini di lingua spagnola sono stati i più colpiti durante la pandemia di COVID-19 e hanno riportato alcuni dei più alti livelli di insicurezza alimentare causati dall’ondata di disoccupazione, secondo i dati dell’US Census Bureau. fatto. Tuttavia, loro, come i latini di lingua inglese, tendevano a fare affidamento su banche alimentari, gruppi di chiese e altri enti di beneficenza per cibo e forniture per cibo e provviste. Tuttavia, gli esperti affermano che a causa dell’alto livello di insicurezza alimentare, le persone di lingua spagnola sono maggiormente a rischio di fame e di passare attraverso straordinarie reti di sicurezza.

Solo il figlio di Magaranes era abbastanza giovane da poter beneficiare degli aiuti alimentari del governo, quindi venerdì scorso era in un banco alimentare gestito da un ente di beneficenza cattolico nella contea di Santa Clara e sostenuto da Second Harvest della Silicon Valley. Ho guidato fino alla parrocchia di St. Lucy di Campbell. I volontari hanno aiutato a caricare l’auto con scatole di cibo e prodotti in scatola, farina d’avena, latte, pasta e altro ancora. La donazione ha aiutato Magalanes a sopravvivere alla crisi finanziaria e ha permesso a lei e alla sua famiglia di rimanere a casa di San Jose.

Secondo gli esperti, l’esperienza di Magalanes durante una pandemia non è rara e le limitate prospettive di lavoro delle persone di lingua spagnola rendono più probabile che siano esposte alla recessione.

“È probabile che i residenti californiani di lingua inglese, nati negli Stati Uniti, abbiano un lavoro nella classe media”, ha affermato Lucas Zucker, direttore delle politiche e delle comunicazioni senza scopo di lucro. “Se parli spagnolo in una sola lingua, hai semplicemente (meno) opportunità di lavoro e sei costretto a fare i lavori peggio pagati nel mercato del lavoro, e sono i più colpiti dalla disoccupazione. Le persone. “

I dati confermano che: i latinoamericani che hanno risposto al sondaggio sull’occupazione del Census Bureau in spagnolo hanno il 50% in più di probabilità di dire che loro o qualcuno della loro famiglia ha perso il lavoro rispetto ai latinoamericani che hanno risposto al sondaggio in inglese. era alto. Zucker, un’organizzazione senza scopo di lucro della costa centrale che sostiene cambiamenti politici per i lavoratori a basso reddito e migranti, ha affermato che questi lavoratori di lingua spagnola spesso hanno risparmi meno affidabili. ..

Con minori prospettive di lavoro e risparmi, quelle famiglie sono esposte alla fame. Circa il 10% dei latinoamericani negli Stati Uniti che hanno risposto in inglese al sondaggio del Census Bureau ha affermato di soffrire di insicurezza alimentare a fine marzo, il doppio degli intervistati bianchi. Tuttavia, tra i latinoamericani che hanno risposto in spagnolo, oltre il 20% ha affermato di essere insicurezza alimentare.

Campbell, CA 16 luglio: Jana Blastos, una volontaria della Santa Clara County Food Distribution Catholic Charity, mette il cibo nell’auto di un cliente il 16 luglio 2021 nella parrocchia cattolica di St. Lucy di Campbell, California. Ho messo la scatola. (Dai Kanno / Newsgroup della Bay Area)

Am茅rica Gomez, Managing Director del Catholic Charities CORAL Program, l’ha visto di persona. I suoi circa 100 dipendenti in genere forniscono supporto accademico dopo la scuola e sono passati alle razioni alimentari durante la pandemia. Molti sono studenti universitari le cui famiglie stavano attraversando la stessa crisi dei loro clienti del banco alimentare.

“Non sapevo quante persone me l’hanno detto. ‘America, sono l’unico a lavorare nella mia famiglia. Mia madre è stata licenziata e mio padre”, ha detto Gomez. Disse.

Tuttavia, nonostante la crescente insicurezza alimentare, i latinoamericani che hanno risposto al Census Bureau in spagnolo e inglese avevano la stessa probabilità di ricevere buoni pasto gestiti da CalFresh in California. Secondo gli esperti, la posizione di lingua spagnola è una preoccupazione per lo status di immigrato, interrompendo le regole di ammissibilità che possono sopraffare le persone di lingua inglese e gli assistenti sociali del governo. fatto.

Tra le maggiori barriere, ha detto Gomez, c’era l’entusiasmo per la retorica anti-immigrati dell’amministrazione Trump. Particolarmente problematiche per molti migranti sono le regole di fatturazione pubblica, ora abolite, imposte dall’ex presidente Donald Trump, che esentano i migranti che ricevono buoni pasto e altri benefici non monetari dal visto e dalla residenza permanente. campo di riso.

“Nell’amministrazione Trump, c’erano così tanti media negativi (attenzione) che hanno spaventato gran parte della nostra comunità”, ha detto Gomez. “E molti di loro avevano il diritto di essere spaventati perché stava succedendo di tutto”.

Gli esperti hanno affermato che sono necessari anni e sforzi coordinati per ricostruire la fiducia tra governo e migranti secondo le regole della responsabilità pubblica. Nel frattempo, molti latinoamericani si sono rivolti a soluzioni imperfette, affidandosi alle organizzazioni della comunità che già conoscono, ha affermato Leslie Bacho, CEO di Second Harvest Silicon Valley.

“Il modo migliore per ottenere aiuti alimentari è usare CalFresh perché tutti, come me e te, vogliono andare al supermercato e scegliere quello che vogliono”, ha detto Bacho. Ha aggiunto che molti clienti stanno cercando di vendere i loro prodotti personali. , Iniziando con una piccola impresa, intraprende più lavori prima di chiedere aiuto alla sua organizzazione.

Per Magalanes e la sua famiglia, le cose sono tornate lentamente alla normalità. Sta ancora visitando il banco alimentare per coprire le sue spese, ma il suo lavoro, che è tornato part-time ad ottobre, è recentemente tornato a tempo pieno. Nel frattempo, dice alle persone che sa che è sicuro visitare i siti di distribuzione di cibo come ha fatto lei.

“Molti di noi non osano andare in quei posti”, ha detto. “Condivido (quelle informazioni) con la mia comunità.”

Prodotti concorrenti con Pixel 6 Pro: teleobiettivo, tensore, ecc. Sicurezza, lavoro a distanza supporta le maggiori preoccupazioni tra le aziende Arm crea chip IoT virtuali per accelerare lo sviluppo FCC vuole fermare il testo di spam Piattaforma di analisi del cloud incentrata sulla privacy Ariadne Maps raccoglie 2 milioni di ultimi Notizie di tecnologia

    Prodotti concorrenti con Pixel 6 Pro: teleobiettivo, tensore, ecc. Sicurezza, lavoro a distanza supporta le maggiori preoccupazioni tra le aziende Arm crea chip IoT virtuali per accelerare lo sviluppo FCC vuole fermare lo spam La piattaforma di analisi del cloud incentrata sulla privacy Ariadne Maps raccoglie 2 milioni di euro

Leave a Reply