Guida alla casa intelligente: cosa devi sapere per collegarti alla vita connessa

alexa
Credito: CC0 Dominio pubblico

Se l’idea di chiedere ad Alexa o a Google di accendere e spegnere le luci ti piace e non lo stai già facendo, le vacanze potrebbero essere un ottimo momento per arrivarci finalmente.

“La concorrenza sta crescendo e i prezzi stanno calando, il che rende ora il momento migliore per rendere intelligente la tua casa”, afferma lo YouTuber Steve Siems, che ha un canale chiamato “Steve Does”, dedicato alle revisioni e all’installazione di case intelligenti.

Suggerisce di iniziare in piccolo, con un altoparlante collegato, quindi di aggiungere interruttori e lampadine intelligenti prima di avventurarsi ulteriormente con campanelli e altri prodotti.

“Guarda cosa ti piace e cosa ti serve di più”, dice. “Non è necessario acquistare 10 prese intelligenti e poi rendersi conto che ne servono solo tre per quello che si vuole fare. Quando utilizzerai le altre sette prese, verrà fuori qualcosa di più nuovo, migliore e più economico.”

Dovrei ottenere Google Assistant o Alexa?

Innanzitutto, decidi chi vuoi nella tua casa, l’Assistente Google o Alexa di Amazon. Alexa è disponibile su più dispositivi, mentre Google tende a essere un po’ più intelligente e versatile nel rispondere a domande su argomenti arcani. Entrambi faranno le cose di base: accendere e spegnere le luci intelligenti, dirti chi c’è alla porta e aprire la porta del garage.

Se utilizzi un telefono Android, vivi già in Googleland e potresti trovarti più a tuo agio con l’assistente. Amazon non ha uno smartphone e ti invierà avanti e indietro all’app per smartphone, su dispositivi Apple e Android, per impostare le competenze.

Ma non tutti i prodotti funzionano con Google o Amazon o viceversa. Il dispositivo di chat video Portal di Facebook per TV funziona solo con Alexa, così come la linea di cuffie intelligenti con cancellazione del rumore di Sony, mentre il campanello Nest risponde solo a Google.

E mentre l’altoparlante Sonos Move funziona con entrambi, è l’uno o l’altro. Al momento della configurazione, devi decidere su Alexa o Google.

Molti dei prodotti intelligenti funzionano anche con “HomeKit” di Apple, che significa l’assistente personale Siri. Sebbene Apple abbia un altoparlante domestico, l’HomePod, è ancora venduto molto male e non è stato aggiornato, mentre Google e Amazon scontano e commercializzano in modo aggressivo le loro merci.

Di quali dispositivi intelligenti ho bisogno?

Echo Dot di Amazon e Nest Mini di Google sono i modelli entry-level, piccoli altoparlanti con un suono metallico che faranno il lavoro. Il Dot viene venduto a $ 25 e il Mini a $ 35, ma entrambi hanno potuto vedere i loro prezzi ridotti dopo le vacanze. L’Echo top di gamma è Echo Studio, un altoparlante di fascia alta venduto a $ 199, mentre il top di Google è il Max $ 249. Entrambe le società offrono anche unità di visualizzazione video, che sono ottime come cornici per foto digitali e visualizzatori di video, come Echo Show e Nest Hub e Hub Max di Google. Sono una bella aggiunta ai prodotti per la casa intelligente come campanelli e telecamere di sicurezza, per vedere chi c’è alla porta o chi si aggira fuori.

Cosa devi sapere sulle prese intelligenti

L’accessorio per la casa intelligente più semplice dovrebbe essere il tuo primo acquisto. Con la presa intelligente, disponibile per circa $ 25, da una varietà di aziende, come WEMO e il marchio di casa di Amazon, la colleghi alla tua normale presa e poi aggiungi i normali prodotti legacy “stupidi” come caffettiere, lampade e simili nella smart tappo. Ora puoi usare un’app (o comandi vocali) per attivarli. Una nuova aggiunta quest’anno su molti scaffali moltiplica le prese intelligenti in un accessorio più grande e più funzionale in una striscia intelligente.

Il Kasa di TP-Link viene venduto a $ 59,99 e ha sei punti vendita per far funzionare ventilatori, luci natalizie, lampade e simili da un’unica posizione centrale. Inoltre, ottieni un limitatore di sovratensione e prese per caricare tre dispositivi USB. Come la presa intelligente, puoi utilizzare il comando vocale per accendere e spegnere i prodotti.

I pro e i contro delle luci intelligenti

Chiedere ad Alexa o a Google di cambiare il colore di una lampada da bianca a rossa è fantastico. E quanto è difficile diventare intelligenti quando puoi acquistare una lampadina intelligente dal tuo negozio di ferramenta locale, collegarla, connetterti all’app e lasciare che la tua voce faccia ciò che le tue dita facevano sull’interruttore della luce?

In teoria sì. La linea Hue, di Philips, è la più popolare, ma presenta un problema: è necessario collegare un hub a un router, per il quale si può avere o meno spazio.

Il vantaggio di un hub è che può eseguire configurazioni più elaborate, come l’illuminazione d’atmosfera durante una serata al cinema nel soggiorno. Il rovescio della medaglia è che è ancora un altro prodotto che chiede di occupare immobili di valore sulle tue strisce elettriche. La spina dell’hub Philips che l’azienda ha inviato per la revisione è così grande che ha occupato due punti su una striscia di sei spine e doveva anche essere collegata fisicamente al router. Hai uno slot libero nel tuo router per aggiungere l’hub?

La lampadina Lifx viene venduta per poco più di $ 20 ed è pubblicizzata come “nessun hub richiesto”. Può essere acceso, spento e attenuato, solo con la luce bianca. Una luce comparabile che cambia colore ti costerà $ 60 in più, a $ 79,99

Smart TV e streaming

Molte smart TV ora supportano i comandi vocali di Google (Android TV) e Alexa (la Fire TV Edition di Toshia e Insignia) e ci sono prodotti che possono portare la voce alla TV “stupida”. Il nuovo Fire TV Blaster di Amazon ($ 35) fa proprio questo, collegandosi direttamente alla TV, e gli stick di streaming Fire TV di Amazon (a partire da circa $ 25) offrono comandi vocali tramite il telecomando.

Cosa ti serve in un campanello intelligente

Ring, che è di proprietà di Amazon, è il produttore più visibile di campanelli, il cui fascino ti mostra chi c’è alla porta senza che tu debba aprirlo. Puoi controllare su un’app o su un dispositivo di visualizzazione video come Echo Show di Amazon o Nest Hub Max di Google. I rivali hanno spinto attraverso imitazioni, come Remobell da $ 99 di Remo, che offre l’archiviazione cloud gratuita del video generato dal campanello. Ring addebita $ 30 all’anno per lo stesso servizio.

Ring è stato preso di mira dai gruppi per la privacy per avere un prodotto facile da hackerare. Di recente, una famiglia del Mississippi ha affermato che un hacker ha avuto accesso a una telecamera Ring collocata nella stanza della figlia di 8 anni e ha iniziato a parlarle. Ring afferma che i clienti devono essere più vigili sull’avere password complesse sia per il dispositivo che per la rete domestica.

Alternative al campanello intelligente

E se ti piace l’idea di un campanello che può rispondere da qualsiasi luogo, ma non ha bisogno del video? Arlo, un marchio della società di router Netgear, offre l’Audio Doorbell per $ 56, che è $ 43 in meno rispetto al prodotto Ring entry-level. Tuttavia, non funziona a meno che non lo abbini a una Basestation di Arlo che ti costerà altri $ 70.

Ma se stai cercando di acquistare alcune telecamere di sicurezza dall’azienda, la stazione base le eseguirà tutte.

Alcuni dei campanelli più elaborati richiedono conoscenze di cablaggio. Se questo è al di là di te, i siti di supporto tecnico come Geek Squad e HelloTech di Best Buy verranno da te e faranno il lavoro.

Opzioni per le telecamere di sicurezza

Questi sono semplici da configurare. Collegalo e connettiti al Wi-Fi, a meno che non acquisti una versione alimentata a batteria, che non richiede una presa.

Una configurazione per esterni di Blink, l’XT2, viene venduta a $ 184 per tre telecamere, mentre una telecamera per interni di Wyze per guardare gli animali domestici, i bambini o qualsiasi altra cosa stia accadendo all’interno, è di $ 24,49. Wyze registrerà il tuo video gratuitamente e lo memorizzerà per 14 giorni. La videocamera interna di Ring addebita $ 3 al mese per registrare l’azione e, a differenza di Wyze, funziona solo con Alexa, non con l’Assistente Google.


Leave a Reply