Gli Stati Uniti fanno pressione sulle aziende taiwanesi sui semiconduttori, afferma il capo del commercio

Il segretario al Commercio Gina Raimondo ha affermato che gli Stati Uniti devono onshorere la propria catena di approvvigionamento, in particolare quando si tratta di semiconduttori
Il segretario al Commercio Gina Raimondo ha affermato che gli Stati Uniti devono onshorere la propria catena di approvvigionamento, in particolare quando si tratta di semiconduttori e altri componenti industriali

Gli Stati Uniti stanno facendo pressioni sui produttori di semiconduttori taiwanesi affinché destinino parte della loro fornitura alle case automobilistiche americane alle prese con una carenza di componenti cruciali, ha affermato martedì il segretario al Commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo.

Washington sta anche cercando modi per stimolare la produzione interna di una gamma di componenti industriali in quanto mira a ridurre la sua dipendenza da fornitori stranieri, in particolare quelli in Cina, ha affermato Raimondo durante un’apparizione a un evento dell’Americas Society.

Le fonderie di chip high-tech taiwanesi sono tra le più grandi e avanzate del mondo e la Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) è la più grande del mondo.

“Stiamo lavorando duramente per vedere se riusciamo a convincere i taiwanesi e TSMC, che è una grande azienda lì, a dare la priorità alle esigenze delle nostre aziende automobilistiche poiché ci sono così tanti posti di lavoro americani in gioco”, ha detto.

“Non passa giorno in cui non spingiamo su di loro”.

Funzionari di altri paesi stanno anche esortando Taiwan ad aiutare con la crisi dei chip vitali, la stragrande maggioranza dei quali è prodotta in Asia.

Le case automobilistiche di Detroit hanno tagliato la produzione e avvertito di colpi alla produzione a causa della carenza, con Ford la scorsa settimana che ha affermato che ridurrà della metà la produzione del secondo trimestre.

La crisi dell’offerta ha anche sollevato preoccupazioni in tutto l’universo dell’elettronica personale, generando prezzi potenzialmente più alti per gadget popolari come console di gioco e tablet per computer.

“In questo momento produciamo lo zero percento di chip leading edge negli Stati Uniti. Questo è un problema, dovremmo guadagnare il 30 percento perché corrisponde alla nostra domanda”, ha affermato Raimondo.

“È sicuramente il caso che dobbiamo ristabilire gran parte della nostra catena di approvvigionamento”, ha aggiunto.

Il presidente Joe Biden a febbraio ha emesso un ordine esecutivo chiedendo una revisione di 100 giorni tra le agenzie federali dei semiconduttori e altri tre elementi chiave: prodotti farmaceutici, minerali critici e batterie di grande capacità.

All’inizio del mese scorso TSMC ha annunciato l’intenzione di investire 100 miliardi di dollari in tre anni per aumentare la capacità di produzione. Non ha detto dove avrebbe effettuato gli investimenti, ma l’anno scorso la società ha dichiarato di voler spendere 12 miliardi di dollari per una fonderia in Arizona, il suo secondo sito di produzione negli Stati Uniti.

Il presidente dell’azienda Mark Liu, che ha incontrato Biden il mese scorso, ha detto domenica al programma CBS 60 minuti che TSMC spera di raggiungere i requisiti “minimi” delle case automobilistiche entro giugno. Ma ha avvertito che ci sarebbe un ritardo per i chip automatici che hanno una catena di approvvigionamento “lunga e complessa”.


Esplora ulteriormente

Il TSMC di Taiwan prevede di investire 100 miliardi di dollari per soddisfare la domanda


Drenaggio 2021 AFP

Citazione: Gli Stati Uniti fanno pressioni sulle aziende taiwanesi sui semiconduttori, afferma il capo del commercio (2021, 4 maggio) recuperato il 19 ottobre 2021 da https://techxplore.com/news/2021-05-taiwanese-firms-semiconductors-commerce-chief.html Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo. 6 condivisioni

Feedback agli editori


Un metodo online per assegnare compiti ai robot di una squadra durante scenari di calamità naturali

1 ora fa

Come l’IA interrompe il fattore di potenza su un motore industriale

2 ore fa

La scansione lato client è come i bug nelle nostre tasche

2 ore fa

Nuova soluzione per dispositivi di trasferimento wireless a basso costo, leggeri e compatti

2 ore fa

La ricerca mostra che l’energia solare può essere economica e affidabile in tutta la Cina entro il 2060

6 ore fa

I ricercatori costruiscono con successo robot sciame a quattro zampe

22 ore fa

Come il cervello naviga nelle città: sembriamo cablati per calcolare non il percorso più breve ma quello più “puntato”

18 ottobre 2021

Carica commenti (0)

© Tech Xplore 2014 – 2021 con tecnologia Science X Network Informativa sulla privacy Condizioni d’uso

La tua privacy

Questo sito utilizza i cookie per facilitare la navigazione, analizzare l’utilizzo dei nostri servizi, raccogliere dati per la personalizzazione degli annunci e fornire contenuti di terze parti. Utilizzando il nostro sito, dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla privacy e le Condizioni d’uso.

Sono d’accordo con le opzioni dei cookie

Leave a Reply