Eliminare Facebook? No, Facebook sta crescendo

Facebook

Congratulazioni a tutti: avete davvero mostrato Facebook.

Il gigante dei social media che hai giurato su e giù di smettere dopo aver lasciato che i tuoi dati scivolassero nelle mani di estranei senza il tuo permesso sta andando bene, grazie mille.

Martedì in ritardo, Facebook ha annunciato che ancora più persone stanno utilizzando il servizio.

Il numero di persone che accedono a Facebook almeno una volta al mese ha raggiunto i 2,2 miliardi al 31 marzo, con un aumento del 13% anno su anno. Questa è la crescita di 70 milioni di utenti attivi mensili nell’ultimo trimestre nonostante il movimento degli hashtag #deletefacebook.

Anche le persone che visitano il servizio ogni giorno sono aumentate del 13% a 1,45 miliardi. Questo è il 66% degli utenti attivi mensili di Facebook. Entrambe le cifre hanno soddisfatto o superato le stime di Wall Street.

In particolare, Facebook ha aggiunto 1 milione di utenti negli Stati Uniti e in Canada nell’ultimo trimestre, invertendo un preoccupante calo nel quarto trimestre, quando gli utenti nordamericani si sono ridotti per la prima volta.

C’è un avvertimento, ed è grande. I problemi di Cambridge Analytica si sono verificati a marzo, solo un paio di settimane prima della fine del trimestre. Quindi il prossimo rapporto trimestrale di Facebook potrebbe dare un senso più accurato dell’impatto dello scandalo sulla crescita e il coinvolgimento degli utenti.

Un’altra grande domanda: le persone hanno ridotto il tempo che trascorrono su Facebook? Lo scorso trimestre, la società ha ammesso che le persone trascorrono 50 milioni di ore in meno sul social network.

Il direttore finanziario di Facebook, David Wehner, ha rifiutato di dire se le persone trascorrono meno tempo su Facebook. “Non stiamo fornendo un aggiornamento specifico su questo”, ha detto. Ha notato che Facebook ha visto un aumento di alcuni tipi di condivisione e una diminuzione del consumo di video passivi.

E Wehner ha avvertito martedì che le nuove norme europee sulla privacy che entreranno in vigore a maggio potrebbero appiattire la crescita del secondo trimestre degli utenti attivi giornalieri e mensili in Europa, il che potrebbe anche ridurre le entrate pubblicitarie.

L’analista di Pivotal Research Group Brian Wieser afferma di mantenere il suo rating di “vendita” sul titolo.

“Riteniamo che l’azienda continui ad affrontare tendenze di utilizzo negative”, ha scritto Wieser in una nota di ricerca.

Il CEO Mark Zuckerberg ha dichiarato all’inizio di quest’anno che Facebook avrebbe alterato la formula che determina ciò che appare nei feed di notizie delle persone per favorire gli aggiornamenti di stato di amici e familiari che innescano più “interazioni sociali significative” rispetto a video e articoli di notizie che non fanno parlare le persone l’uno all’altro.

“Mi aspetto che la quantità di tempo che le persone trascorrono e alcune misure di coinvolgimento diminuiranno di conseguenza” delle modifiche apportate da Facebook, ha detto Zuckerberg agli analisti durante la teleconferenza dello scorso trimestre.

Gli analisti avevano già notato che il consumo di Facebook era in calo. E Zuckerberg si era impegnato a dedicare il 2018 alla risoluzione dei problemi che affliggono Facebook.

Per ora, l’azienda merlata sta compiendo un giro di vittoria. Altre buone notizie per gli investitori martedì: Facebook è ancora impegnato nel coniare denaro dalla pubblicità digitale, superando le stime di Wall Street per entrate e profitti.

“Facebook fornisce solidi risultati del primo trimestre sulla forza pubblicitaria; è tempo di respirare di nuovo”, ha strombazzato la nota di ricerca dell’analista di GBH Insights Daniel Ives.

Le entrate del primo trimestre sono aumentate del 49% a $ 11,97 miliardi, battendo la media di $ 11,4 miliardi prevista dagli analisti. L’utile netto è aumentato del 63% a $ 4,99 miliardi, o $ 1,69 per azione, al di sopra dei $ 1,35 previsti dagli analisti. Le azioni di Facebook (FB) hanno guadagnato il 7% nei primi scambi di giovedì.

Zuckerberg si è chiaramente divertito a fornire alcune buone notizie per la prima volta da settimane.

“Nonostante affrontino sfide importanti, la nostra comunità e il nostro business sono partiti alla grande nel 2018”, ha dichiarato Zuckerberg in una nota. “Stiamo adottando una visione più ampia della nostra responsabilità e investendo per assicurarci che i nostri servizi vengano utilizzati per il bene. Ma dobbiamo anche continuare a costruire nuovi strumenti per aiutare le persone a connettersi, rafforzare le nostre comunità e avvicinare il mondo”.

E la sua azienda sta trasmettendo fiducia agli investitori di Facebook approvando 9 miliardi di dollari per il riacquisto di azioni in aggiunta ai 6 miliardi di dollari annunciati nel novembre 2016.

Martedì, Facebook ha iniziato a pubblicare uno spot di un minuto promettendo di fare un lavoro migliore per proteggere la privacy degli utenti. L’annuncio verrà pubblicato in TV e nei cinema fino a luglio.


Leave a Reply