Ecco cosa sta davvero preoccupando i CIO, in questo momento

Microsoft Surface: sette cose che Microsoft deve fare per avere successo

Sviluppatori, responsabili IT e amministratori delegati e, naturalmente, fornitori di tecnologia trascorrono molto tempo cercando di indovinare cosa stanno veramente pensando i CIO .

Al momento sto presiedendo una conferenza CIO e abbiamo chiesto ai capi IT riuniti di presentare le tre questioni chiave che devono affrontare in qualità di CIO e dirigenti aziendali.

Non è un elenco esaustivo, riflette i problemi di un particolare gruppo di dirigenti in un determinato momento, ma penso che sia un’affascinante istantanea di ciò di cui si preoccupano i CIO proprio qui, in questo momento.

Ho preso l’elenco, l’ho riordinato e diviso in sfide tattiche e strategiche come in, le cose che stanno dando grattacapi ai CIO oggi e le cose di cui sono preoccupati a lungo termine. Chiaramente, c’è un bel po’ di crossover tra i due.

Tattico

  • BYOD – in termini di domande sulla proprietà personale, la soddisfazione dei dipendenti e il rischio rispetto alle necessità
  • Integrazione riuscita di fusioni e acquisizioni
  • Giustificazione degli aggiornamenti legacy
  • Ottenere valore dai fornitori di outsourcing, gestire tali relazioni, come evitare la perdita di sovranità durante l’outsourcing
  • Big data, sia in termini di dati interni che di dati esterni
  • Trattare con l’informatica ombra
  • Integrazione delle operazioni cloud e interne e comprensione della responsabilità dei fornitori di servizi cloud
  • Garantire la sicurezza informatica
  • Riduzione degli oneri finanziari

Questioni strategiche

  • Qualità dei dati
  • Affrontare la domanda di innovazione e distinguere tra all’avanguardia e all’avanguardia e affrontare il rischio connesso
  • Come impedire che l’IT sia considerato una merce
  • Ridurre la complessità
  • Gestire le aspettative
  • Presentare l’IT come abilitatore
  • Impegnarsi con il business
  • Gestione dei talenti

Quindi cosa ci dice questo elenco sulle prove e le tribolazioni del moderno CIO? In primo luogo, vale la pena notare che non c’è davvero molta tecnologia in questo elenco. Non vedo alcuna menzione di fornitori specifici o versioni puntuali o hardware (nessuno si lamenta di Windows 8 o iPad, ad esempio).

Anche la gestione delle acquisizioni è sempre un grattacapo che i CIO devono affrontare regolarmente e che nessuna tecnologia potrà mai risolvere.

Leggi questo

Microsoft Surface: sette cose che Microsoft deve fare per avere successo

Girano voci sull’arrivo di nuovi tablet PC Surface, quindi cosa deve fare Microsoft per rendere il suo dispositivo ibrido un successo?

Per saperne di più

Alcuni dei problemi riflettono la moda del settore IT: è così che classificherei i CIO che si chiedono cosa fare con i big data, ad esempio.

Altri riflettono la pratica corrente nel settore: l’outsourcing continua a dominare, da qui l’attenzione sulla gestione efficace di tali relazioni.

E, inevitabilmente, il cloud sta sollevando una serie di problemi molto simili per il CIO, in merito al controllo, alla responsabilità e all’integrazione, che l’outsourcing ha fatto prima.

Il problema del BYOD è stato sollevato da molti, molti CIO e probabilmente perché è un problema che devono affrontare in questo momento, sia per il potenziale taglio dei costi sia per la pressione del personale (o del consiglio di amministrazione) per implementarlo.

È anche interessante che anche l’IT ombra dia un’occhiata, che è una questione più ampia di disintermediazione per il reparto IT.

E anche le questioni più strategiche ea lungo termine raccontano una storia. Informazioni sui CIO che vogliono sfruttare le tecnologie più recenti per il business, senza mettere a rischio l’azienda su qualcosa di troppo sanguinante. I CIO che vogliono impegnarsi pienamente con il resto della loro organizzazione, riducono la complessità delle loro aziende ispirando i loro team.

E sì, sono ancora in agonia per il loro posto nel mondo in termini di dimostrare la loro rilevanza e valore per l’azienda. Certo, sembra una lista dei desideri impossibile e alcuni di questi problemi non sono cambiati da decenni, ma i CIO stanno ancora lottando su come risolverli.

Cosa ne pensi? I CIO hanno capito bene le loro priorità? Fammi sapere pubblicando un commento del lettore qui sotto.

Leave a Reply